Cose da sapere prima di partire: vaccinazioni da viaggio


11 Aprile 2018
 
Congratulazioni per il suo nuovo lavoro e per aver deciso di trascorrere un po' di tempo lavorando all'estero! È un'occasione emozionante per sperimentare la vita in un altro Paese, ma può anche risultare una prospettiva scoraggiante, soprattutto se è la prima volta che ci si trova all'estero. Vi sono molte cose che è necessario tenere in considerazione prima di partire, in particolare quando si tratta di vaccinazioni.
La sua salute è la cosa più preziosa in assoluto che possiede, specialmente quando sta lavorando lontano dalla famiglia, dagli amici e dalla sua normale rete di supporto. A seconda dell’ubicazione del suo nuovo lavoro, vi possono essere malattie e condizioni che la sua attuale vaccinazione non copre. Se si sta trasferendo in un Paese con un clima tropicale può anche correre il rischio di contrarre la malaria.
Alcune vaccinazioni richiedono 4-6 settimane per divenire attive, quindi si assicuri di prenotare il suo appuntamento molto prima della data di viaggio.
Ci sono alcune cose da considerare quando pianifica le sue vaccinazioni:
  • Cerchi i referti medici
  • Chieda a genitori o fratelli
  • Verifichi con il medico di famiglia
  •  

Un modo semplice per parlare con il suo medico è quello di suddividere le vaccinazioni esistenti in:

Di routine: le vaccinazioni che ha ricevuto durante l’infanzia, ad esempio morbillo e parotite.

Obbligatorie: quelle che sa essere necessarie per la destinazione verso cui sta viaggiando, ad esempio la febbre gialla.

Consigliate: qualsiasi altra vaccinazione raccomandata dal medico per quella destinazione.

Viene raccomandato che tutti coloro che viaggiano verso luoghi in via di sviluppo, tropicali o remoti abbiano una combinazione di vaccinazioni fondamentali per proteggerli dalle malattie che possono essere più diffuse in questi luoghi. Queste includono:

  • tetano;
  • epatite A;
  • febbre tifoidea.

Le vaccinazioni necessarie dipendono dal Paese in cui viaggia. L'Organizzazione Mondiale della Sanità fornisce un elenco completo dei Paesi e dei vaccini obbligatori sul proprio sito web. Se sta viaggiando da o verso un Paese in cui vi sono focolari di febbre gialla, potrebbe aver bisogno di una certificazione per dimostrare di essere stato vaccinato prima che le venga consentito l’accesso.

La tabella a seguire indica i vaccini raccomandati e necessari ed anche se è necessario assumere la medicina contro la malaria per alcune delle destinazioni più comuni per chi lavora all'estero:

Swipe to view more

Paesi

Vaccinazioni

Medicazioni per la malaria

Cina

Tetano
Epatite A
Febbre tifoidea
Certificazione di vaccino per la febbre gialla

L’Organizzazione Mondiale della Sanità segnala la trasmissione della malaria in determinate aree di questo Paese. Consulti il suo medico.

India

Tetano
Epatite A
Febbre tifoidea
Poliomielite
Certificazione di vaccino per la febbre gialla

Malesia

Tetano
Epatite A
Febbre tifoidea
Certificazione di vaccino per la febbre gialla

Sud Africa

Tetano
Epatite A
Febbre tifoidea

L’Organizzazione Mondiale della Sanità segnala la trasmissione della malaria in determinate aree di questo Paese. Consulti il suo medico.

Qatar

Tetano
Epatite A
Febbre tifoidea

No

Emirati Arabi Uniti

Tetano
Epatite A

L’Organizzazione Mondiale della Sanità segnala la trasmissione della malaria in determinate aree di questo Paese. Consulti il suo medico.

Le vaccinazioni hanno molto successo nel prevenire molte malattie. Tuttavia l'Organizzazione Mondiale della Sanità dice che raramente proteggono il 100% dei destinatari, quindi è ancora importante evitare situazioni che le farebbero correre rischi elevati, come consumare cibo o acqua potenzialmente contaminate.

Se sviene all'estero si assicuri di poter avere accesso alle migliori cure possibili grazie ad un'assicurazione sanitaria internazionale completa. Abbiamo molte polizze che sono in grado di soddisfare le sue esigenze. Ci contatti se ha delle domande. Ci piacerebbe dar loro risposta.