Coronavirus
COVID-19


Aggiornato il 19 Marzo 2020

I coronavirus (CoV) sono una famiglia di virus che causano patologie diverse, dal comune raffreddore a malattie più gravi quali la sindrome respiratoria mediorientale (MERS-CoV) e la sindrome respiratoria acuta grave (SARS-CoV). Il coronavirus COVID-19 è un nuovo ceppo virale che non è mai stato identificato nell'uomo fino ad ora.
Il coronavirus è simile al comune virus dell'influenza: i sintomi comprendono febbre, tosse, respiro affannoso e difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi, in modo simile al virus dell'influenza, l'infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e persino il decesso. Il coronavirus è tanto contagioso quanto il virus responsabile dell'influenza e si trasmette tramite goccioline disperse nell'aria (a causa di tosse o starnuti) e superfici contaminate. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato alcune informazioni utili su come ridurre il rischio di infezione. Per informazioni aggiornate sull'epidemia causata dal coronavirus, comprese le precauzioni da prendere e i consigli per il viaggio, consulti: https://www.who.int/health-topics/coronavirus.  
  • Lavarsi le mani con acqua e sapone, o con disinfettanti a base di alcool
  • Coprirsi il naso e la bocca con un fazzoletto quando si tossisce o starnutisce
  • Evitare il contatto diretto con persone che dimostrano sintomi da raffreddore o influenza
  • Cuocere bene carne e uova prima del consumo
  • Evitare il contatto senza protezione con animali selvatici o d’allevamento

Lavarsi le mani:

  • dopo aver tossito o starnutito
  • quando si assiste un contagiato
  • prima, durante e dopo aver preparato da mangiare
  • prima di mangiare
  • dopo aver usato la toilette
  • quando si hanno le mani sporche
  • dopo aver maneggiato animali o rifiuti di origine animale

Eviti il contatto diretto senza protezione con persone già contagiate (si include sputare a terra in luoghi pubblici, o toccarsi gli occhi, il naso e la bocca) e con animali selvatici o d’allevamento


Gli assicurati che hanno delle domande in merito al coronavirus possono contattare Medi24, il nostro servizio telefonico di consulenza medica, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Risponde personale medico qualificato e il servizio è disponibile in italiano, inglese, tedesco e francese. Il numero è +44 (0) 208 416 3929.


UN NUOVO SERVIZIO DIGITALE

Valutazione Digitale dei Sintomi da COVID-19 : https://medi24.ch/it/coronacheck/

  • Si attenga a tutte le raccomandazioni delle autorità governative locali.
  • Se possibile, eviti di viaggiare nelle zone interessate dall’epidemia e consulti il sito dell’Organizzazione mondiale della sanità per i consigli in merito ai viaggi – e se risiede proprio in una zona rossa, rimanga in casa il più possibile.
  • Se è di ritorno da una delle zone interessate dall’epidemia, presti attenzione a sintomi quali tosse, febbre e mal di gola. In presenza di questi sintomi, consulti immediatamente il suo medico. Non vada all’ospedale.

Tutti gli assicurati che presentano quali sintomi febbre e tosse riceveranno copertura completa dei costi ragionevoli e consuetudinari per i test ed i trattamenti per l'infezione COVID-19 e le sue eventuali complicanze, fino al massimale di copertura della loro polizza.

Inoltre, a seconda del programma scelto, la sua copertura potrebbe includere l’”Evacuazione sanitaria”. Se questa prestazione è inclusa, e se la diagnosi di infezione da coronavirus le viene accertata ma le cure necessarie non sono disponibili nel luogo in cui si trova, copriamo l’evacuazione medica fino alla struttura sanitaria appropriata più vicina. Utilizziamo una compagnia aerea specializzata in evacuazioni sanitarie di pazienti con coronavirus. I mezzi che usa sono equipaggiati con cupole a pressione negativa per proteggere i medici a bordo e l’equipaggio. In ogni caso, le facciamo notare che alcuni Governi potrebbero impedire l’evacuazione sanitaria e insistere sul trattamento in loco. Purtroppo, in questi casi non potremo effettuare la sua evacuazione: sarebbe al di fuori del nostro controllo. Inoltre, se nessun Paese limitrofo volesse accettarla come paziente evacuato, la evacueremo fino al suo Paese d’origine.

Dott.ssa Ulrike Sucher, Direttrice Medica