Warning: You are using an outdated Browser, Please switch to a more modern browser such as Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

protecting lungs


La salute dei polmoni e le differenze climatiche


01 novembre 2020

Le differenze climatiche possono influire sulla salute dei polmoni, in particolare per chi soffre di malattie quali l'asma, la bronchiectasia o la broncopneumopatia cronica ostruttiva.

Per gli espatriati e i loro familiari, il trasferimento in un Paese con un clima diverso rispetto a quello a cui si è abituati può avere ripercussioni sulla salute dei polmoni. Tuttavia, è possibile seguire alcuni suggerimenti pratici per mantenere i polmoni sani sia in un clima più freddo che in uno più caldo.

Alle basse temperature è più difficile per i polmoni riscaldare e umidificare l'aria inspirata. Ciò può causare il restringimento delle vie respiratorie e la disidratazione delle loro pareti, con conseguenti difficoltà di respiro. Per chi già soffre di patologie polmonari, l'abbassamento della temperatura può aggravare i problemi esistenti.

Come è possibile proteggere i polmoni nei climi freddi?

  • Date al corpo il tempo necessario per adattarsi alle temperature più fredde.
  • Quando siete all'aperto, proteggete la bocca e il naso con una sciarpa.
  • Per riscaldare l'aria inspirata, respirate con il naso anziché con la bocca.
  • Evitate di passare tempo all'aperto se l'indice di qualità dell'aria mostra un inquinamento atmosferico elevato.
  • Consultate il vostro medico per richiedere, se necessario, il vaccino antinfluenzale.
  • Continuate a prendere i medicinali prescritti e, se usate un inalatore, portatelo sempre con voi.
  • Vestitevi a strati per intrappolare l'aria calda tra uno strato e l'altro.
  • In presenza di temperature rigide, usate biancheria termica.
  • Indossate un cappello invernale per impedire la dispersione del calore dalla testa.
  • Evitate l'esercizio fisico all'aperto con temperature molto fredde e scegliete invece le attività al coperto.
  • Riscaldate l'ambiente domestico a una temperatura adeguata.
Per molti espatriati, la possibilità di vivere in un Paese più caldo è uno dei vantaggi del trasferimento all'estero. Il clima caldo invita a passare più tempo all'aperto e, potenzialmente, ad aumentare il livello di attività fisica. Tuttavia, il caldo può anche avere un impatto negativo sulla salute dei polmoni, in particolare in presenza di condizioni di salute pregresse.

Come è possibile proteggere i polmoni nei climi caldi?

  • Come nel caso dei climi freddi, quando vi trasferite in un Paese più caldo date al corpo il tempo necessario per adattarsi alle temperature elevate.
  • Evitate il sole nelle ore più calde e cercate invece luoghi all'ombra. Non uscite nei giorni molto caldi.
  • Usate un condizionatore d'aria per raffreddare l'ambiente domestico e ridurre l'umidità.
  • Bevete molta acqua per rimanere idratati.
  • Se fa molto caldo, esercitatevi al coperto.
  • Evitate di passare tempo all'aperto se l'indice di qualità dell'aria mostra un inquinamento atmosferico elevato.
Se fumate, la cosa più importante da fare per migliorare la salute dei vostri polmoni è smettere oggi stesso. 
Se siete preoccupati per la salute dei vostri polmoni o avete tosse o un respiro affannoso, consultate il vostro medico di fiducia.