Attenzione: stai utilizzando un browser obsoleto, passa a un browser più moderno come Chrome, Firefox o Microsoft Edge

face covering

 

 

Devo continuare a indossare la mascherina anche dopo la vaccinazione? 

01 marzo 2021

 

Sebbene i vaccini contro il COVID siano molto efficaci, quelli approvati finora offrono un'immunità pari al massimo al 95%. Non c'è alcun modo di sapere quale sia quel 5% della popolazione che non risponde al vaccino e rischia pertanto di contrarre comunque l'infezione.

Poiché la mascherina limita l'esposizione al virus, chi la indossa riduce significativamente il rischio di ammalarsi, anche dopo la vaccinazione.

Nessun vaccino è immediatamente efficace dopo la sua somministrazione. Sono necessarie almeno due settimane affinché il nostro sistema immunitario produca gli anticorpi che possono bloccare un'infezione virale. I vaccini contro il COVID richiederanno un periodo anche più lungo, poiché per raggiungere la massima efficacia sono richieste due dosi, somministrate a distanza di qualche settimana l'una dall'altra.

A seconda del tipo specifico di vaccino, per raggiungere un livello di immunità e protezione paragonabile a quello riscontrato nelle sperimentazioni cliniche saranno necessarie dalle quattro alle sei settimane dopo la prima dose. In questo periodo di tempo, esiste il rischio di contrarre l'infezione e ammalarsi.

I vaccini contro il COVID sono stati sviluppati per proteggerci dagli effetti più gravi del virus, ma non è ancora chiaro se eliminino il rischio di contagiare gli altri. Sebbene sia ormai dimostrato che impediscono di ammalarsi gravemente, sono necessarie ulteriori ricerche per capire la loro efficacia contro la trasmissione del virus.

Gli studi sui vaccini contro il COVID-19 si sono infatti incentrati sulla misurazione dei sintomi nelle persone vaccinate, non sul fatto che siano state infettate o meno. Pertanto, non sappiamo se un vaccino impedisce le infezioni asintomatiche, né se una persona vaccinata possa comunque trasmettere inconsapevolmente il virus a chi attende ancora la vaccinazione.

Poiché esiste il rischio che, anche se siete già vaccinati, siate portatori asintomatici, è importante che continuiate a proteggere chi sta ancora aspettando il suo turno. 

Sappiamo che chi soffre di patologie croniche, quali un tumore maligno o una cardiopatia, ha un rischio maggiore di contrarre una forma grave di malattia da COVID-19. Poiché inoltre queste persone non hanno partecipato alle sperimentazioni cliniche, non è possibile affermare che i vaccini abbiano la stessa efficacia mostrata negli altri segmenti di popolazione.

Se avete già completato la vaccinazione, è consigliabile perciò continuare a indossare una mascherina per proteggere sia le persone ad alto rischio che quelle in attesa della seconda dose. 

L'immunità di gregge viene raggiunta quando un numero sufficiente di persone viene esposto al virus, in genere tramite programmi di vaccinazione, e ciò a sua volta limita la capacità del virus di diffondersi. La distribuzione dei vaccini in tutte le aree geografiche a tale scopo è un processo che richiede tempi lunghi.

Secondo le stime, per il conseguimento dell'immunità di gregge sarà necessario vaccinare tra il 50% e l'80% della popolazione, ma la percentuale esatta non è nota. Pertanto, fino a quel momento, è importante prendere tutte le precauzioni possibili per proteggerci a vicenda e le mascherine continueranno a rivestire un ruolo essenziale per bloccare la diffusione del virus. 

Con la ripresa graduale dei viaggi da un Paese all'altro, è inevitabile che aumentino i rischi di esposizione a varianti diverse del virus. La continua evoluzione del virus rende impossibile prevedere fino a quando i vaccini già disponibili o quelli in corso di sviluppo rimarranno efficaci.

La presenza di nuove varianti del COVID più contagiose rende ancora più importante continuare ad indossare la mascherina a scopo precauzionale. 

La durata della protezione offerta dai vaccini non è ancora nota e sarà monitorata attentamente con il proseguimento dei programmi di vaccinazione. L'analisi completa dell'efficacia a lungo termine dei vaccini potrebbe richiedere diversi mesi o persino anni. Anche se il vostro sistema immunitario risponde in modo ottimale alla prima vaccinazione, solo con il tempo sarà possibile capire se sono necessarie ulteriori somministrazioni del vaccino per rimanere protetti.

Che ci piaccia o no, le mascherine sono diventate un'arma essenziale nella nostra lotta contro il COVID-19 e continueremo ad indossarle nel futuro più o meno prossimo.

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, "le mascherine continueranno ad avere un ruolo chiave nella soppressione della diffusione del virus per salvare vite umane", almeno fino a quando la maggior parte della popolazione mondiale non sarà stata vaccinata e avremo compreso più a fondo l'efficacia dei vaccini a lungo termine.