Attenzione: stai utilizzando un browser obsoleto, passa a un browser più moderno come Chrome, Firefox o Microsoft Edge

back to office

Ecco alcuni suggerimenti per agevolare la transizione


30 settembre 2021
 

Che siano preoccupazioni relative alla salute e alla sicurezza, al ritorno alla vita da pendolari o persino al riadattamento all'interazione diretta con i colleghi, dopo quasi un anno e mezzo di lavoro da casa è normale non sentirsi perfettamente a proprio agio all'idea di tornare in ufficio.

Indipendentemente dal vostro stato d'animo, il ritorno al luogo di lavoro è una transizione non facile da gestire e, per riadattarsi alle normali attività, potrebbe essere necessario un periodo di preparazione e un diverso atteggiamento mentale. 

Di seguito vi forniamo alcuni suggerimenti per facilitare il ritorno in ufficio.

Un ottimo punto di partenza è informarsi sulle modalità di ritorno in sede indicate dal vostro datore di lavoro e contattare il reparto del personale per essere aggiornati. In questo modo saprete cosa aspettarvi in materia di protocolli per la salute, ad esempio per quanto riguarda l'uso di mascherine, il distanziamento sociale e la condivisione degli spazi comuni.
Molti datori di lavoro hanno ora introdotto modelli di lavoro ibrido e alcuni consentono ai dipendenti di scegliere se lavorare da casa in modo permanente o venire saltuariamente in ufficio. Chiedete di parlare con il vostro supervisore per esplorare tutte le opzioni potenzialmente disponibili; potrebbe essere consentito continuare a lavorare da remoto qualche giorno a settimana, andare in ufficio con orari flessibili iniziando più presto o più tardi per evitare gli orari di punta oppure persino lavorare da casa a tempo pieno. 

Per evitare di vivere con troppa ansia il ritorno in ufficio, programmate in anticipo cosa fare il primo giorno. Ciò vi aiuterà a ridurre la sensazione di stress e paura che potreste avvertire. Cercate di capire cosa vi preoccupa di più, ad esempio dover usare di nuovo i mezzi pubblici per recarvi al lavoro o dover partecipare a riunioni di gruppo. 

Potrebbe essere opportuno fare una prova per vedere se il tragitto da casa all'ufficio richieda ora tempi diversi. Inoltre, per tranquillizzarvi potreste chiedere al vostro datore di lavoro di spiegarvi le precauzioni che verranno adottate per le riunioni aziendali. È soprattutto importante programmare il vostro tempo libero dopo il lavoro, ad esempio un po' di attività fisica o una cena con amici. 

Anche se non avrete più la comodità di poter lavorare da casa, il tragitto da casa all'ufficio non deve essere necessariamente stressante. Create una playlist o scaricate il vostro podcast preferito per ascoltarlo in macchina, oppure approfittate del tempo trascorso su un mezzo pubblico per cercare di rilassarvi e caricarvi.
È probabile che l'ambiente di lavoro vi apparirà diverso da come lo ricordate. Se l'ufficio è rimasto chiuso per oltre un anno, la vostra scrivania probabilmente andrà pulita, riordinata e, perché no, abbellita. Portate una pianta da interno o acquistate una cornice per quella foto che vorreste vedere in ufficio. Sono piccoli accorgimenti che vi aiuteranno a sentirvi più a vostro agio.
Con il ritorno alla normalità, potrebbe anche esserci il rischio che abbandoniate le abitudini salutari seguite durante il periodo di lockdown. È importante invece mantenervi in forma: fate una passeggiata quotidiana di almeno 30 minuti, recatevi al lavoro in bicicletta, camminate fino alla stazione anziché prendere la macchina o semplicemente usate le scale e non l'ascensore.
Con il ritorno in ufficio, per alcuni di voi un'ulteriore preoccupazione è l'effetto della vostra assenza sulla salute emotiva del vostro animale domestico. Dopo così tanto tempo in casa con voi, il vostro cane o gatto potrebbe non gradire affatto rimanere solo e dovervi attendere per ore ogni giorno. Potete ovviare a questa ansia da separazione abituando gli animali domestici alla vostra assenza per periodi di tempo progressivamente più lunghi e cercando qualcuno disposto a prendersi cura di loro durante il giorno.

Per facilitare il periodo di transizione in ufficio, è soprattutto importante non invadere lo spazio personale dei vostri colleghi. Alcune persone potrebbero avere più difficoltà di altre ad adattarsi nuovamente all'ambiente di lavoro, ed è pertanto essenziale rispettare ogni scelta personale dettata da preoccupazioni.

Con il ritorno in ufficio, è probabile che dovrete affrontare e risolvere alcuni problemi ed è pertanto normale sentirvi un po' ansiosi. Tuttavia, un'attenta pianificazione potrà aiutarvi a superare senza difficoltà questo periodo di transizione.

Se il ritorno in ufficio la fa sentire ansioso, perché non consultare i nostri servizi Assicurazione Sanitaria Espatriatiti. (incluso nella maggior parte dei piani).